Giurisprudenza Ciclo Unico

La Facoltà di Giurisprudenza dell’Università eCampus intende rispondere alle sfide che il mondo globalizzato gli impone, potenziando la formazione di giuristi capaci di potersi muovere in molteplici contesti, sia in ambito professionale che accademico, indicando profili di interesse comuni alle diverse discipline scientifiche. I vari corsi di laurea attivi all’interno della Facoltà forniscono una formazione sia di base che caratterizzante completa, orientando i contenuti in rapporto agli obietti formativi di ciascuna classe.

I Corsi di Laurea

corsi di laurea della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università eCampus intendono fornire una solida preparazione multidisciplinare tesa alla comprensione e all’analisi delle dinamiche proprie delle società moderne in un contesto politico e sociale che, come quello attuale, assume una notevole significatività. Mira a formare esperti di diritto con possibilità di intraprendere la carriera di avvocatimagistrati o notai, ma non solo. Infatti, è possibile scegliere tra una molteplicità di corsi di laurea, tra cui le due lauree triennali in Servizi Giuridici per l’impresa e Scienze politiche e sociali e il corso a ciclo unico della durata di 5 anni in Giurisprudenza.

Laurea Magistrale

Giurisprudenza (a ciclo unico di 5 anni)

Il corso di laurea

Il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza è strutturato in modo da offrire agli aspiranti giuristi una cultura tematica di base, sia in campo nazionale sia in quello europeo. È parte degli obiettivi formativi qualificanti del corso di laurea anche l’acquisizione delle capacità necessarie alla produzione di testi giuridici (normativi, negoziali e processuali) chiari, bene argomentati, pertinenti ed efficaci in rapporto ai contesti di impiego. La laurea magistrale in Giurisprudenza consente l’accesso ai successivi percorsi formativi, quali master, dottorati di ricerca e scuole di specializzazione per le professioni legali. La laurea, inoltre, costituisce titolo per la partecipazione ai concorsi di magistrato, notaio e all’esame di avvocato, previo espletamento del periodo di praticantato previsto dalla normativa vigente.

Obiettivi

I laureati in Giurisprudenza (laurea magistrale): › hanno un’adeguata conoscenza dei princìpi e degli istituti dell’ordinamento giuridico italiano, comunitario e, attraverso un’attività comparatistica, di altri sistemi, nonché degli strumenti economico-statistici › sanno interpretare e analizzare le casistiche › hanno acquisito capacità specifiche di comprensione e valutazione necessarie per affrontare i problemi interpretativi e applicativi del diritto › sanno impostare in forma scritta e orale le linee di ragionamento e di argomentazione giuridica e forense › conoscono una lingua dell’Unione europea – oltre all’italiano – anche in riferimento al lessico disciplinare

Didattica

L’impostazione didattica del corso di laurea è finalizzata alla preparazione di un giurista che abbia piena capacità di analisi e di combinazione delle norme giuridiche e che conosca l’ordinamento giuridico vigente in Italia – nel contesto della Comunità europea e internazionale sotto i molteplici aspetti attinenti il regolamento – dei rapporti tra i privati e tra questi e le organizzazioni pubbliche. Il percorso formativo è strutturato in modo da fornire agli studenti specifiche capacità per l’applicazione delle conoscenze apprese. Prevede infatti: › esercitazioni e prove pratiche › studio e confronto con la casistica giurisprudenziale › partecipazione a seminari tenuti da esperti appartenenti al mondo delle imprese e delle professioni › acquisizione di abilità linguistiche › predisposizione e redazione di un elaborato finale Esperienze di stage e tirocinio in studi legali ed enti amministrativi possono completare il percorso formativo.

Sbocchi occupazionali e professionali

I principali ambiti lavorativi nei quali i laureati in Giurisprudenza possono inserirsi sono i seguenti: › professioni legali e magistratura › istituzioni e pubbliche amministrazioni › imprese private › sindacati › settori dell’informatica › settore del diritto comparato, internazionale e comunitario › organizzazioni internazionali › terzo settore › giornalismo specializzato in ambito giudiziario › attività sociali, socio-economiche e politiche (con ruoli di elevata responsabilità).


L’accesso ai Corsi di Laurea

La Facoltà di Giurisprudenza non prevede un numero programmato di studenti, quindi non è necessario sostenere alcun test di ammissione. Le conoscenze che si devono possedere sono quelle attestate dal conseguimento di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo conseguito all’estero e riconosciuto idoneo in base alle norme vigenti. Per accedere al corso di laurea sono richieste solo alcune conoscenze di base in almeno uno dei seguenti ambiti disciplinari: storico, filosofico, economico, giuridico. Le capacità, le attitudini e le motivazioni sono accertate attraverso la valutazione del curriculum scolastico precedente o con eventuali apposite prove.